Posted on Lascia un commento

Ilary Blasi: come si tiene in forma la conduttrice televisiva

Il pubblico la ama sicuramente per la sua simpatia e spontaneità. Ma Ilary Blasi è molto ammirata anche per il fisico da urlo che sfoggia nonostante abbia portato a termine tre gravidanze. E in tanti si sono sempre chiesti qual è il suo segreto per avere un corpo sempre al top. La risposta è semplice: alimentazione sana e sport.

Per quanto riguarda il cibo, la bionda conduttrice segue la cosiddetta dieta Sorrentino che prende il nome dal suo ideatore, il Dottor Nicola Sorrentino, un nutrizionista che da tempo segue l’alimentazione dei personaggi famosi. Ma in cosa condiste? Il principio di base è che la pasta non fa ingrassare e che quindi non va eliminata. A far prendere peso, secondo il nutrizionista, sarebbero alcuni abbinamenti sbagliati.

E così la Blasi non è una di quelle vip che si autoflagella patendo la fame, ma al contrario si concede pasta e pane accanto agli evergreen della dieta quali frutta, verdura, pesce e yogurt. E non si priva neanche della frutta secca, consumata rigorosamente come spuntino (ne fa tre al giorno).

E poi c’è, ovviamente, l’attività fisica. Grazie ad una recentissima ‘paparazzata’ della rivista ‘Grand Hotel’ oggi sappiamo anche quali esercizi fa la moglie di Totti per restare in forma. Il giornale, infatti, l’ha pizzicata in un’area verde di Sabaudia mentre faceva esercizi di ginnastica isometrica.

loading…


Si tratta di un tipo di attività inventata dalla marina militare americana per consentire ai marinai di allenarsi anche negli spazi ristretti di una nave. Consiste in esercizi utili per la muscolatura che non richiedono attrezzi (quindi si possono fare ovunque) e che non fanno sudare molto.

Nello specifico, nelle foto pubblicate da Grand Hotel’ si vede Ilary sdraiata sul prato a pancia in giù mentre con le braccia puntata a terra rimane ferma con il busto sollevato (è un esercizio che serve a rinforzare i muscoli della schiena). In un altro scatto la conduttrice Mediaset è alle prese con il plank: in ginocchio con i gomiti a terra mentre le gambe si reggono sui talloni (per rinforzare gli addominali, le cosce e i glutei.

Fonte: cronacasocial

Posted on Lascia un commento

Infarto intestinale, se stai avendo questi sintomi insoliti puoi riconoscerlo in tempo

Infarto intestinale: fondamentale riconoscere subito i sintomi cosi da poter richiedere assistenza medica immediata.

Partiamo dal principio: che cos’è l’infarto intestinale?

Quando si parla di infarto intestinale (o ischemia intestinale) – come riportato da “Pazienti.it”

” – si fa riferimento ad una varierà di condizioni che si presentano nel momento in cui il flusso di sangue verso l’intestino si riduce per via di un vaso sanguigno che risulta bloccato (in genere un’arteria).

Dunque, l’infarto intestinale risulta essere una condizione grave che può provocare dolore e rendere molto complicato il normale funzionamento dell’intestino. Nei casi più gravi – come riportato da “Pazienti.it”

la perdita del flusso sanguigno può anche danneggiare i tessuti dell’intestino, mettendo in pericolo la vita di chi ne sta soffrendo. Allo stato attuale esistono diversi trattamenti che ci consentono di aumentare le possibilità di guarire, ma di certo risulta essere assolutamente fondamentale riconoscere il prima possibile i sintomi in modo da ricevere in tempi brevi assistenza medica.

Infarto intestinale, quali sono i sintomi di quello “acuto”?

loading…


I sintomi che ci segnalano un infarto intestinale possono presentarsi all’improvviso (acuti) o in modo graduale (cronici). Stando a quanto riportato da “Pazienti.it”

I sintomi possono risultare molto differenti da una persona all’altra, ma in generale ne esistono alcuni assolutamente peculiari. Tra i sintomi tipici dell’infarto acuto è importante citare i seguenti:

– Dolore addominale che si presenta in modo improvviso (forte o moderato)

– Necessità urgente di andare in bagno

– Movimenti intestinali che si avvertono frequenti e forti

– Dolore o distensione addominale

– Presenza di sangue nelle feci

– Nei pazienti anziani confusione mentale

Abbiamo appena analizzato i sintomi principali dell’infarto acuto, vediamo adesso quello cronico, i sintomi includono:

– Crampi addominali ed un senso di pienezza, solitamente entro 30 minuti dopo i pasti e della durata di 1-3 ore.

– Dolore di natura addominale che va a peggiorare progressivamente nel corso di settimane o mesi

– Diarrea ed un senso di nausea

– Gonfiore

Nel caso in cui vi aveste questi sintomi è consigliato richiedere immediatamente assistenza medica, specialmente nel caso in cui dovesse presentarsi un forte e improvviso dolore addominale, un dolore che non consente di svolgere le normali attività e che costringe a trovare una posizione comoda. In questi casi, dunque, è bene recarsi subito dal medico.

Se questo articolo ti è stato utile CONDIVIDILO!

Leggi anche: Maria, ragazzina disabile: abusata a turno dai profughi per 30 ore