Posted on Lascia un commento

In Nepal c’è una festa dove ogni anno si ringraziano i cani per la loro amicizia e fedeltà. Ecco come

In Nepal esiste un festival di un’intera giornata dedicata esclusivamente ai nostri amici cani dove li si ringrazia per la loro amicizia e lealtà. La giornata fa parte di un periodo festivo più ampio che nella cultura indù è chiamata “Diwali”, ovvero “Festa delle Luci” . Questa periodo particolare è celebrata in autunno da milioni di persone in Nepal, India e altrove.

Nello specifico in Nepal c’è appunto un giorno dedicato interamente ai nostri amici a quattro zampe e allo loro fedele amicizia che viene chiamato “Kukur Tihar”.

loading…


PRECISAMENTE IL “TIHAR” È UNA FESTA INDÙ DELLA DURATA DI CINQUE GIORNI, MA IL SECONDO GIORNO È RISERVATO AI NOSTRI FEDELI COMPAGNI. SI PUÒ CHIAMA KUKUR TIHAR O KUKUR PUJA (ADORAZIONE DEI CANI).

GHIRLANDE, TIKA (UN SEGNO POSTO SULLA FRONTE DEI CANI) E DEL CIBO DELIZIOSO SONO LE OFFERTE TRADIZIONALMENTE PIÙ DIFFUSE.

loading…


LE GHIRLANDE SONO UN SEGNO DI RISPETTO VERSO GLI ANIMALI.

IL FATTO SORPRENDENTE DI QUESTO FESTIVAL È CHE LA SUA FAMA È ARRIVATA OVUNQUE IN TUTTO IL MONDO, IN CONTRAPPOSIZIONE ALLE TERRIBILI NOTIZIE CHE ARRIVANO DALLA CINA.

LE IMMAGINI  DI QUESTA FESTA SONO DAVVERO SPLENDIDE.

COME SEGNO DI SACRALITÀ I CANI VENGONO CONTRASSEGNATI CON DELLA POLVERE ROSSA.

loading…


Posted on Lascia un commento

Canile lager scoperto nel Napoletano, sequestrati 46 cani: due rottweiler erano tenuti in gabbie per uccelli

Un canile abusivo è stato scoperto dai carabinieri forestali del nucleo Cites di Napoli. In un terreno a Sant’Anastasia (Napoli) 46 animali venivano ospitati in condizioni precarie: in particolare due rottweiler venivano tenuti in due gabbie per uccelli.

Il blitz dei carabinieri forestali è scattato questa mattina in sinergia con il personale dell’Azienda sanitaria locale Napoli 3 Sud ed i colleghi della stazione di San Sebastiano al Vesuvio. All’interno della pensione abusiva si trovavano 46 cani, dei quali dieci in pessime condizioni.

loading…


I militari hanno scoperto che alcuni esemplari erano rinchiusi in box arrugginiti e sporchi nei quali non filtrava aria e per molti dei cani non era messa a disposizione neanche la ciotola per l’acqua. I due rottweiler invece erano tenuti ristretti in due piccole gabbie che solitamente si usano per i volatili.

Al termine dell’operazione un 35enne di Cercola è stato denunciato per maltrattamento di animali e tutti i cani sono stati sequestrati ed affidati al reparto veterinario dell’Asl.

Posted on Lascia un commento

CANI TATUATI: UNA MODA DILAGANTE CHE METTE A RISCHIO LA SALUTE DEGLI ANIMALI

La moda del tatuaggio è in continua crescita.

Si stima che in Italia almeno 7 milioni di persone siano tatuate e che circa 2 milioni di essi abbiano tatuato zampe, immagini di animali, o il nome del proprio compagno peloso. Ciò che non si sa è che sono ormai 30.000 i cani e i gatti italiani tatuati.

Secondo una nota stampa di AIDAA (Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente):

Si tratta di tatuaggi oramai composti da colori non tossici, ma questa moda è a nostro avviso molto, ma molto discutibile, infatti se i colori non sono tossici (ma non abbiamo la certezza che tutti non lo siano e che comunque quelli usati non siano tossici per i nostri amici a quattro zampe) il tatuaggio crea comunque uno stress al nostro amico peloso, ma soprattutto dal nostro punto di vista lo deturpa nel suo aspetto.

E voi cosa ne pensate di questi tatuaggi per animali? Scrivetelo nei commenti e lasciate un mi piace.

Posted on Lascia un commento

Dopo 14 anni di amore, è costretto a salutare per sempre il suo cane

L’importanza dei nostri amici a quattro zampe nelle nostre vite, non si può descrivere a parole. Il solo pensiero di perderli, ci strazia l’anima. Purtroppo è un momento inevitabile, poiché sappiamo benissimo che un cane non vive quanto noi. Ci ritroviamo costretti a dovergli dire addio e diventa una delle cose più difficile della nostra vita. Ci ritroviamo con un vuoto incolmabile, un vuoto che tutti intorno a noi non riescono a comprendere, perché per loro quello era soltanto un cane.

Ma per noi no, per noi quello era un figlio, per noi quello era un amico, l’unico amico che ci ha sempre sostenuto, ci ha sempre amato e non ci ha mai giudicato. L’unico amico che per noi avrebbe dato la sua stessa vita.

Oggi vogliamo mostrarvi un video molto commovente, che è stato pubblicato su Facebook e che ha fatto il giro del mondo. Dopo 14 anni d’amore, un uomo si è ritrovato costretto a dover dire addio al suo pitbull Diesel.

Il cane aveva un incurabile cancro alle ossa e nonostante la scelta sia stata difficile, alla fine ha deciso di mettere fine ad ogni sua sofferenza con l’eutanasia.

loading…


Dopo la pubblicazione, queste immagini sono state diffuse ogni parte  del mondo, lasciando dietro di loro tanta tanta commozione.

“Sto singhiozzando così forte che non riesco a respirare. Grazie per aver condiviso un momento così personale”. Questo è uno dei tanti commenti sotto il post.
Quest’uomo non si è vergognato di piangere per il suo cane davanti a milioni di persone. C’è chi non comprende questo dolore e queste sono persone che non possiedono un cane, perché chiunque condivide la propria vita con un animale, sa quanto sia doloroso perderlo per sempre.
Quest’uomo non si è vergognato di piangere per il suo cane davanti a milioni di persone. C’è chi non comprende questo dolore e queste sono persone che non possiedono un cane, perché chiunque condivide la propria vita con un animale, sa quanto sia doloroso perderlo per sempre.
Fonte: Bigodino.it
Posted on Lascia un commento

Continuava a tirarsi calci alla pancia e a piangere di dolore. Ecco cosa trovano i veterinari nel suo stomaco

Veterinari salvano una mucca: nel suo stomaco 52 kg di plastica

La vicenda è stata diffusa dal medico veterinario, il dottor Balasubramanian, direttore della clinica universitaria Tamil Nadu Veterinary and Animal Sciences University di Vepery. Una mucca appena diventata mamma di un vitellino, è stata operata per cinque lunghe ore e ciò che è stato trovato nel suo stomaco, è indescrivibile.

L’allarme è stato lanciato dopo che l’animale continuava a tirarsi calci allo stomaco e a piangere di dolore. In più, non riusciva a produrre il latte per il suo vitellino e a fare i suoi bisogni. Visto che aveva appena partorito, è stata subito controllata e poi operata d’urgenza. I veterinari hanno trovato nel suo stomaco, ben 52 chilogrammi di plastica.

loading…


Il dottor Balasubramanian ha raccontato che avevano già individuato la presenza di plastica, durante un controllo manuale nel retto dell’animale. Spaventati, l’hanno poi sottoposta ad una radiografia ed è stato allora che si sono resi conto che la plastica aveva completamento ostruito il suo stomaco.

Posted on Lascia un commento

Una coppia di pinguini fa una passeggiata romantica su una spiaggia e diventa virale

 

Un video assolutamente carino e adorabile di due pinguini viralizzati nei social network.
I due sono stati filmati camminando mano nella mano su una spiaggia.
All’inizio potrebbe anche sembrare strano vedere un pinguino su una spiaggia, giusto? Tuttavia, in Sud Africa, questi animali preferiscono ambienti caldi e accoglienti, quindi è normale trovarli sulle spiagge. Ecco perché il video in questione è stato girato su una spiaggia a circa 40 km dal centro di Cape Town a Boulders Beach, o “Roche Beach”, che è ben noto per ospitare una colonia di pinguini africani.

Nel video in questione è possibile vedere due pinguini camminare fianco a fianco lungo le sabbie della spiaggia, fino al momento in cui raccolgono le pinne, sottintendendo che sono un paio di pinguini belli e felici che camminano mano nella mano “Sulla spiaggia.

Onestamente, non ci sono parole che possano descrivere una scena del genere, quindi ecco il video qui sotto per farti amare: Non recitare, dicono che i pinguini hanno un solo amore in tutta la loro vita.

Casal de pinguins andando de mãos dadas pela praia

Pubblicato da Viaje Pelo Brasil su Lunedì 24 settembre 2018

Condividi e lascia un Like se ti è piaciuto!

Posted on Lascia un commento

Pupo da Barbara D’Urso: “Ho una relazione con due donne”. La reazione delle figlie

Pupo è stato ospite ieri sera, domenica 20 ottobre, di Live – Non è la D’Urso. Con lui c’erano anche le sue tre figlie e ha affrontato il tema del ménage familiare.

Pupo (nome d’arte di Enzo Ghinazzi), infatti, ha una moglie (Anna) ma anche una compagna (Patricia) con cui ha relazione da anni e la consorte è d’accordo.

Questa situazione ha conseguentemente portato a una famiglia allargata. La primogenita Ilaria e la terzogenita Clara sono nate da Anna, mentre Valentina, la secondogenita, è nata da una relazione brevecon una fan. Da Patricia, invece, non è nato alcun figlio: “Purtroppo non è andata bene, ci abbiamo provato e non siamo riusciti ad avere bambini“, ha detto l’artista toscano.

Clara, dal canto suo, ha raccontato a Barbara D’Urso: “Mia mamma è mia mamma, ma voglio bene anche a Patricia“.

E Ilaria: “Mia mamma ha vissuto la gelosia e probabilmente tuttora ha dei momenti. Ma non è stata costretta ad accettare questa situazione“.

Su Valentina, invece, Pupo ha detto: “Sua madre, con grandissima dignità, non voleva dirmi che aveva avuto Valentina. Me lo ha nascosto per un po’ di tempo. Poi si è trovata in difficoltà e me l’ha detto. All’inizio ho traccheggiato, poi quando ho visto il suo viso ho detto: ‘È mia’“.

Insomma, le figlie di Pupo sono amatissime.

 

 

loading…


Pupo, infine, rispondendo alla domanda su quahnte donne ha avuto nella sua vita, ha confessato: “Troppe, tante. Sono un uomo che ha avuto successo con le donne, non sono bello, ma le ho mantenute sempre” e di sé ha detto: “Io sono un traditore seriale“, rispondendo a qualche critica ricevuta in studio.

Fonte: cronacasocial

Posted on Lascia un commento

Uomo lancia il cane fuori dall’auto mentre stava partorendo

Elle è un cane che è stata brutalmente gettata via dal suo proprietario, che l’ha scaraventata fuori dall’auto mentre stava partorendo. Ecco com’è finita la sua storia.

A volte la crudeltà umana ci pone di fronte a storia che stentiamo a credere siano vere, ma sono purtroppo reali. Protagonisti sempre poveri animali, che non hanno alcune colpe, se non quella di essere finite tra le mani di veri e propri aguzzini che li trattano come se fossero oggetti da buttare via. Come è capitato nel caso della pit bull di quattro anni Elle.

Elle è una bellissima cagnolina, ha solo 4 anni ed era in procinto di partorire quando all’improvviso qualcuno l’ha gettata fuori dal finestrino di un’auto, nel deserto del nord di Toledo. Con lei c’erano due cuccioli appena nati, mentre altri stavano per venire alla luce. Lei era sofferente, provava dolore perché doveva dare ancora alla luce il resto della cucciolata.

 

Per fortuna c’era qualcuno vicino al luogo dove si stava consumando questo crimine contro una povera anima innocente. Un passante che ha assistito alla scena, ha subito chiamato le autorità, che hanno mandato immediatamente i volontari della Humane Society di Toledo, per poter salvare la povera cagnolina, i suoi cuccioli e dare loro le prime cure necessarie per tentare di sopravvivere.

Arrivata in ospedale, i medici hanno scoperto che un terzo cucciolo era incastrato e così sono dovuti intervenire con un taglio cesareo d’emergenza, per dare alla luce altri cuccioli. 5 su 9, purtroppo, non ce l’hanno fatta. Adesso è in cura, perché fortemente disidratata e sottopeso. Anche i cuccioli che sono sopravvissuti sono curati dal personale medico.

Le autorità, intanto, cercano il proprietario di una berlina marrone a 4 porte che avrebbe lanciato Elle fuori dal mezzo. Avrebbe potuto risparmiare al cane tutto questo dolore se l’avesse portata subito dal veterinario per aiutarla a mettere al mondo i suoi cuccioli. E poi avrebbe potuto lasciarla in un rifugio, non gettarla via come se fosse immondizia. Ora rischia di essere accusato di crudeltà verso gli animali, che è un reato.

E tu cosa ne pensi? Quali sono le giuste pene per chi commette simili reati?

Commenta qui sotto per farcelo sapere!