Posted on Lascia un commento

Nuovo sondaggio rivela che Salvini è l’uomo politico più affidabile d’Italia

Secondo un nuovo sondaggio, l’ex ministro degli interni Italiano Matteo Salvini è il politico più affidabile del paese.

Il leader del partito della Lega ha ricevuto un punteggio di fiducia del 40 per cento.

Il sondaggio ha inoltre rivelato che il 48 per cento degli intervistati ha poca o nessuna fiducia nel governo di coalizione tra il Partito Democratico globalista e il Movimento Cinque StelleFonte: Giornale.

Giorgia Meloni, leader del partito Fratelli d’Italia (IDE), ha la fiducia del 29 per cento degli intervistati, e supera il leader del M5S Luigi Di Maio, che ha la fiducia del 28 per cento di coloro che sono stati intervistati.

Come Matteo SalviniGiorgia Meloni ha denunciato la nuova coalizione globalista come anti-democratica e ha chiesto nuove elezioni.

Durante una recente manifestazione svoltasi a Roma, dove i sostenitori populisti nazionali si sono riuniti per protestare contro il nuovo governo , la Meloni ha detto “Sono consapevoli di aver fatto qualcosa che gli italiani non vogliono ma lo hanno comunque fatto perchè sono anche consapevoli di non poter vincere una libera competizione elettorale. Sono ladri di democrazia, ladri di sovranità, ladri “.

Nicola Zingaretti, il leader del Partito Democratico ha avuto solo il 23 per cento nel sondaggio. Questo non è particolarmente sorprendente dato che il leader del Pd è in prima linea per riaprire porti italiani ai traghetto di migranti delle ONG che operano nel Mediterraneo – qualcosa che la stragrande maggioranza degli italiani non vuole.

Un recente sondaggio IPSOS ha rivelato che solo il 34 per cento degli italiani approva la coalizione di sinistra tra M5S e Pd.

Crediti:thevoiceofeurope

Posted on Lascia un commento

Bimba di 11 anni riesce a salvarsi dal rapitore con un’arma segreta

Una ragazzina di 11 anni si salva dal suo rapitore usando la parola segreta che la sua mamma le aveva insegnato in casi come questi

Una bambina di 11 anni è riuscita a superare in astuzia il suo rapitore grazie alla parola in codice segreta che aveva concordato in precedenza con la mamma. Ogni genitore è convinto che il proprio figlio sia il più intelligente e bravo di tutti. Ma nel caso di Brenda James, la figlioletta di 11 anni, Madison, si è veramente rivelata di un’astuzia senza pari.

Di recente la bambina ha fatto qualcosa che non solo ha dimostrato che era in grado di pensare fuori dagli schemi, ma che, probabilmente, le ha anche salvato la vita.

Brenda, preoccupata per la sicurezza della figlia, tempo fa aveva elaborato un piano che tutti noi dovremmo emulare. In pratica ha insegnato alla figlia una parola in codice segreta: la bambina doveva chiedere questa parola a qualsiasi estraneo le si fosse mai avvicinato. Brenda aveva fatto tutto ciò solo per precauzione, mai si sarebbe immaginata che quel suo eccesso di prudenza si sarebbe rivelato utile in futuro.

Un giorno, infatti, Madison stava tornando a casa da scuola. Un SUV guidato da un uomo le si avvicina e l’uomo le disse che suo fratello aveva avuto un grave incidente e di salire sull’auto perché l’avrebbe portata da lui. Madison si è subito insospettita: prima di tutto l’uomo stava facendo in modo di essere visto il meno possibile e poi era sicura di non aver mai visto quell’uomo in vita sua. Quindi Madison ha deciso di chiedere all’uomo la parola segreta che le avrebbe confermato di essere stato inviato dalla madre. L’uomo, preso di sorpresa dalla richiesta, è subito fuggito via.

E TU HAI GIA INSEGNATO AI TUOI FIGLI COME DIFENDERSI DA EVENTUALI AGGRESSORI?

Madison corre così subito a casa dove racconta alla nonna cosa era successo. Immediatamente l’anziana donna chiama la polizia. Brenda ha poi provveduto a spiegare come funziona il sistema del codice segreto. Se fosse mai arrivato il momento in cui qualcuno che non conosceva avesse detto a Madison di andare con lui da qualsiasi parte, lei avrebbe sempre dovuto chiedergli la parola in codice. In questo modo, se la persona in questione fosse stato un malintenzionato non inviato dalla madre, la bambina avrebbe dovuto allontanarsi da lui.

Posted on Lascia un commento

Il Ministero della Salute lancia l’allarme: “Non consumatelo”. Il prodotto è stato ritirato dal mercato!

Brodo vegetale ritirato dal mercato per frammenti di vetro

Questo richiamo è stato necessario a causa della possibile presenza di frammenti di vetro nei vasetti, l’azienda produttrice ha invitato tutti i consumatori a non utilizzare quel prodotto.

Ritirato brodo vegetale dal mercato per presenza di frammenti di vetro.

L’avviso è stato lanciato dal Ministero della Salute per il richiamo di un Lotto di brodo vegetale in polvere.

Questo richiamo è stato necessario a causa della possibile presenza di frammenti di vetro nei vasetti, l’azienda produttrice ha invitato tutti i consumatori a non utilizzare quel prodotto oggetto del richiamo e a restituire le confezioni nei punti vendita dove è stato acquistato per ottenere un rimborso completo.

L’avviso è stato lanciato in queste ore dal sito del Ministero della Salute nella sezione dedicata ai richiami dal mercato di prodotti alimentari da parte degli operatori.

 

 

Precisamente, il richiamo riguarda un lotto di brodo vegetale che si presenta in polvere ed è venduto in vasetti di vetro confezionati da 250 grammi con marchio Klare Suppe Rapunzel e prodotto dalla ditta Rapunzel Naturkost GmbH, nello stabilimento di Rapunzelstraße, a Legau, in Germania.

Il lotto interessato è quello con data di scadenza o termine minimo di conservazione del 18 settembre del 2020.

Come ha precisato il Ministero della Salute, il richiamo di questo brodo vegetale è stato necessario a causa della possibile presenza di frammenti di vetro nei vasetti.

Sono stati effettuati dei controlli nella ditta e così è stata riscontrata la presenza di vetro in alcuni barattoli e per questo motivo, a scopo precauzionale, è stato deciso di ritirare l’intero Lotto interessato.

Inoltre nell’avviso è stato precisato che questo prodotto è stato commercializzato solo in alcuni punti vendita nella provincia autonoma di Bolzano. Il primo avviso è stato pubblicato sul sito dell’autorità tedesca per la sicurezza alimentare.

L’azienda ha invitato tutti i consumatori a non consumare il prodotto oggetto da richiamo e a restituire le confezioni presso i punti vendita per ottenere un completo rimborso.

L’azienda, inoltre, si è voluta scusare per l’accaduto ed ha assicurato che sono in corso degli accertamenti per evitare che questa spiacevole vicenda accada in futuro: “Altri lotti dello stesso prodotto sono sicuri e non interessati dal richiamo”.

Posted on Lascia un commento

Uomo lancia il cane fuori dall’auto mentre stava partorendo

Elle è un cane che è stata brutalmente gettata via dal suo proprietario, che l’ha scaraventata fuori dall’auto mentre stava partorendo. Ecco com’è finita la sua storia.

A volte la crudeltà umana ci pone di fronte a storia che stentiamo a credere siano vere, ma sono purtroppo reali. Protagonisti sempre poveri animali, che non hanno alcune colpe, se non quella di essere finite tra le mani di veri e propri aguzzini che li trattano come se fossero oggetti da buttare via. Come è capitato nel caso della pit bull di quattro anni Elle.

Elle è una bellissima cagnolina, ha solo 4 anni ed era in procinto di partorire quando all’improvviso qualcuno l’ha gettata fuori dal finestrino di un’auto, nel deserto del nord di Toledo. Con lei c’erano due cuccioli appena nati, mentre altri stavano per venire alla luce. Lei era sofferente, provava dolore perché doveva dare ancora alla luce il resto della cucciolata.

 

Per fortuna c’era qualcuno vicino al luogo dove si stava consumando questo crimine contro una povera anima innocente. Un passante che ha assistito alla scena, ha subito chiamato le autorità, che hanno mandato immediatamente i volontari della Humane Society di Toledo, per poter salvare la povera cagnolina, i suoi cuccioli e dare loro le prime cure necessarie per tentare di sopravvivere.

Arrivata in ospedale, i medici hanno scoperto che un terzo cucciolo era incastrato e così sono dovuti intervenire con un taglio cesareo d’emergenza, per dare alla luce altri cuccioli. 5 su 9, purtroppo, non ce l’hanno fatta. Adesso è in cura, perché fortemente disidratata e sottopeso. Anche i cuccioli che sono sopravvissuti sono curati dal personale medico.

Le autorità, intanto, cercano il proprietario di una berlina marrone a 4 porte che avrebbe lanciato Elle fuori dal mezzo. Avrebbe potuto risparmiare al cane tutto questo dolore se l’avesse portata subito dal veterinario per aiutarla a mettere al mondo i suoi cuccioli. E poi avrebbe potuto lasciarla in un rifugio, non gettarla via come se fosse immondizia. Ora rischia di essere accusato di crudeltà verso gli animali, che è un reato.

E tu cosa ne pensi? Quali sono le giuste pene per chi commette simili reati?

Commenta qui sotto per farcelo sapere!