Categoria: Salute

ACQUA MINERALE CON BATTERIO KILLER – SCATTA IL RITIRO: L’ANNUNCIO DEL MINISTERO DELLA SALUTE

Sono stati richiamati otto lotti di acqua minerale EFFERVESCENTe per la possibile presenza di Pseudomonas Aeruginosa


Il Ministero della salute ha pubblicato il richiamo di otto lotti di acqua minerale prodotta da Fonte Cutolo Rionero in Vulture per la possibile presenza di Pseudomonas aeruginosa.

Le bottiglie richiamate sono commercializzate con i marchi Cutolo Rionero effervescente naturale e Eurospin Blues effervescente naturale.

Ad essere interessati dal richiamo sono le bottiglie da 1,5 PET/X6 Bottiglie e 1L PET/X12 Bottiglie. Nello specifico si tratta dei lotti LR7248C; LR7249C; LR7250C; LR7251C; LR7252C; LR7253C; LR7254C e LR7255C con data di scadenza rispettivamente del 05-09-2018; 06-09-2018; 07-09-2018; 08-09-2018; 09-09-2018; 10-09-2018; 11-09-2018; 12-09-2018 in unità di 1,5 PET/X6 Bottiglie e 1L PET/X12 Bottiglie.

 Ma cosa determina questo batterio? 
La presenza di Pseudomonas aeruginosa può comportare vari rischi: Infezione delle vie urinarie, dei polmoni o dell’occhio. Si conosce ben poco di questa sindrome, ma nonostante questo è la decima causa di morte negli USA.

Condividi questo articolo per diffondere la notizia!




L’IMMAGINE CHE RIVELA DI COSA È FATTA VERAMENTE LA NUTELLA

L’autorità Europea per la Sicurezza Alimentare ha costretto la Ferrero a rilasciare importanti affermazioni circa il loro prodotto più Famoso: la Nutella.
In particolare si è discusso sul quantitativo di olio di palma presente, in quanto come ormai tutti sappiamo, durante il processo di raffinazione ad alta temperatura rilasci sostanze cancerogene.
L’azienda ha ribattuto affermando che l’olio di palma utilizzato è sicuro in quanto è coltivato in piantagioni sostenibili e di sicura provenienza.
Molte associazioni, non hanno però apprezzato la risposta della Ferrero, e hanno postato in rete una foto molto sorprendente.


In questa immagine si possono notare due barattoli, entrambi hanno la stessa identica quantità e gli stessi ingredienti, solamente che il barattolo di destra ha disposto gli ingredienti in maniera stratificata.

Le quantità sono esatte, come potete constatare anche voi dagli ingredienti riportati sul retro dell’etichetta.

Come possiamo vedere, l’olio di palma e lo zucchero formano il 62% del totale del barattolo.

Il restante 38% è costituito da nocciole (13%), cacao magro (7,4%), latte scremato in polvere (6,6%), lecitina di soia e vaniglia (utilizzati come emulsionanti). 

Le associazioni hanno espresso la loro disapprovazione nel definire la Nutella ‘crema di nocciole’, in quanto quest’ultime rappresentano solo il 13%.

Tantissimi bambini vanno matti per la Nutella, spesso abusandone. Il consiglio che possiamo dare, è quello di utilizzare la Nutella, come anche altri prodotti con elevato contenuto di grassi, con parsimonia.

Se questo articolo ti è stato utile, CONDIVIDILO!




5 PRODOTTI MOLTO COMUNI, MA CHE FANNO MALE ALLA SALUTE

Nonostante le tante precauzioni che possiamo prendere per la nostra salute, come cibo genuino, attività fisica ecc.., questo potrebbe non essere abbastanza, perché magari contaminiamo il nostro corpo con sostanze nocive.

In questo articolo vi mostreremo cinque oggetti di utilizzo comune che sarebbe meglio non utilizzare.

1. Contenitori alimentari in plastica.

I contenitori in plastica non hanno nulla di pericoloso di per sé, ma se vengono riscaldati ad esempio in lavastoviglie o nel microonde, possono rilasciare dei componenti nocivi per il corpo.

2. Calzature in plastica

Queste calzature possono danneggiare i tendini dei piedi perché non hanno alcun sostegno e subiscono continue sollecitazioni. Si consiglia di evitare di far indossare queste scarpe ai bambini i cui tendini sono ancora in formazione e fragili. Inoltre, la suola morbida non da alcuna sicurezza per eventuali oggetti sul pavimento.

 

3. Mascara

Il mascara è utilizzato per dare volume e allungare le ciglia, purtroppo questa è però una zona sensibile e facilmente infiammabile, soprattutto se il mascara contiene parabeni, polvere di alluminio, gliocole propilenico e retinolo acetato.


4. Pentole aderenti

La composizione del rivestimento antiaderente ha bisogno di alcune attenzioni, il Politetrafluoroetilene se sottoposto a temperature superiori a 230°C rilascia sostanze volatili tossiche che vengono assorbite dal cibo. Da alcuni studi è emerso che alcuni tumori sono provocati proprio da questi elementi.

5. Saponi antibatterici

In molti dei saponi antibatterici, è presente il triclosano, una sostanza che oltre ad essere battericida, è nociva anche per l’uomo, infatti risulta essere troppo aggressivo nei confronti del sistema immunitario.

Se questo articolo ti è stato utile, CONDIVIDILO!




10 SEGRETI DI BELLEZZA FAI DA TE CHE AVRESTI VOLUTO CONOSCERE PRIMA

Le pubblicità di oggi, ci fanno credere che per ottenere degli ottimi risultati, ci si debba per forza affidare a dei grandi marchi di prodotti, ma è sempre così?

In questo articolo vi proporremo dieci segreti di bellezza che vi faranno ottenere grandi risultati ad un costo pari quasi a zero!

 

1. Shampoo migliorato per capelli grassi.

Se avete una cute grassa la vostra soluzione è il sale marino: aggiungetene 2-3 cucchiai al vostro shampoo ed  i vostri capelli rimarranno puliti più a lungo.

 

2. Ciglia spesse e rinforzate

Per dare maggiore profondità al vostro sguardo senza utilizzare le ciglia finte, aggiungete in un tubetto di mascara vuoto della vitamina E, dell’olio di ricino e dell’aloe vera. Applicate questo mix con il pennellino del mascara (precedentemente lavato con cura) per un mese, ogni sera prima di andare a letto.

 

3. Per le occhiaie scure sotto gli occhi.

Non buttate via i fondi di caffè perché sono un ottimo rimedio per dare nuova luce ai vostri occhi. Mescolate i fondi di caffè asciugati all’olio di cocco, in proporzione 1:1 ed applicate sul contorno occhi effettuando un leggero scrub. Lasciate agire per 15 minuti e continuate il trattamento per 3-4 settimane.

4. Tecnica anticellulite.

Per creare il vostro mix anticellulite in casa vi basta: unire 2 cucchiai di zenzero,  5 cucchiai di argilla cosmetica e 10 cucchiai di acqua tiepida. Applicate la mistura sulla zona interessata ed avvolgetela con della pellicola trasparente. Tenetela per circa un’ora, ripetendo il trattamento una volta a settimana.


5. Ceretta fatta in casa.

Questa ceretta fatta in casa è considerata valida anche dagli esperti della bellezza: è meno dolorosa e per di più non irrita la pelle. Unite 1/4 di bicchiere di succo di limone, 2 bicchieri di zucchero e 1/4 di bicchiere di acqua. Fate scaldare il tutto in un pentolino fino a quando non avrà raggiunto un colorito dorato, poi spegnete e lasciate raffreddare. Applicate sulla zona nel senso contrario alla crescita del pelo, e strappate via la ceretta con un colpo secco.

 

6. Unghie più forti

Per rinforzare le unghie in maniera naturale, vi basta pulire accuratamente una boccetta di smalto, e versare un composto fatto da miele e olio di cocco, in proporzione 1:1. Applicate questo mix regolarmente.

 

7. Ascelle perfette.

Potete schiarire la pelle delle ascelle con una patata grattugiata. Lasciate agire per mezz’ora poi risciacquate.

8. Rimediare alle scottature solari.

Mescolate un po’ d’acqua al bicarbonato di sodio e stendete il composto sulla zona bruciata dal sole. Lasciate agire per 10-15 minuti per far scomparire il rossore.

9. Talloni screpolati.

Per avere talloni lisci e morbidi vi servono: 2 tazze di acqua calda, 1/2 tazza di bicarbonato di sodio e 1 tazza di aceto. Lasciate in ammollo i talloni per 20 minuti, poi risciacquate e terminate con l’applicazione di una crema nutriente.

10. La Black Mask fatta in casa.

La Black Face Mask è la moda del momento, si dice che elimini le cellule morte del viso e punti neri, purificando la pelle. Per realizzarla in casa dovete unire 2 pillole di carbone attivo e una foglia di gelatina di pesce sciolto in acqua calda. Applicare sul viso per 30 minuti, e poi rimuoverla.

Se questo articolo ti è stato utile, CONDIVIDILO!




LA BIMBA NON SI SVEGLIA DAL SONNELLINO: LA MAMMA LE GUARDA IL VISO E CHIAMA L’AMBULANZA

Bisogna sempre far attenzione ai propri figli, il ruolo di genitore è davvero impegnativo, in quanto ad ogni angolo si nasconde un pericolo

La vicenda:

Tutto è iniziato in una calda giornata, quando la piccola Anastasia, è andata a fare un riposino pomeridiano, che però, è durato molto a lungo. Per questo, la mamma Jennifer, decide di recarsi in cameretta per svegliare la piccola. In quel momento è però iniziato il suo incubo. Questo è il suo racconto su Facebook:

NB: la mamma ha precisato di aver scattato questa foto DOPO l’arrivo dell’ambulanza, quando il personale medico si stava già occupando della bambina e lei era lì di fianco in attesa.


“Era la mia sera, era il più spaventoso momento che potessi mai immaginare: un fortissimo colpo di calore.

Non c’è niente di più terrificante del non riuscire a svegliare tua figlia da un riposino. Questa è la prova che un bambino non ha bisogno di stare al sole per avere un colpo di calore.

Ci abbiamo messo 20 minuti a svegliarla, quando l’ambulanza è arrivata sono arrivati gli ispettori, perché non sapevano cosa aspettarsi, proprio come me.

Ecco un esempio di come le cose possono cambiare improvvisamente.

Anastasia si era stesa per un sonnellino, io non mi ero resa conto di quanto fosse calda la sua stanza finché non andai a svegliarla e la trovai zuppa di sudore, con il viso rosso, bollente e incapace di svegliarsi per un quarto d’ora; l’ambulanza è arrivata prima di quanto avessi immaginato e hanno rilevato il glucosio nel sangue a 1.2 mentre doveva essere oltre 4.

Le hanno somministrato saccarosio e dopo qualche minuto ha iniziato a piangere molto spaventata.

So che non è stata colpa mia, ma è difficile non incolpare se stessi in questi casi: questa è una dura lezione che ho appreso e spero che altri genitori possano farne tesoro e tenere sempre sotto controllo le stanze delle case perché possono essere pericolose come una macchina al sole.

Sono ancora molto scossa e non voglio immaginare cosa sarebbe potuto accadere se non fossi andata a svegliarla…

Di certo Dio ha voluto proteggerci, e sono molto grata al personale dell’ospedale e a Jay che sono arrivati così in fretta e hanno evitato una tragedia.”

Questa vicenda, può essere utile per tutti quei genitori che pensano che fatti del genere non accadano. Jennifer ha diffuso la propria esperienza in modo da sensibilizzare i genitori riguardo all’argomento, sperando anche che questo, impedisca che situazioni del genere non si verifichino.




ECCO IL METODO PER RICONOSCERE E DISTINGUERE LE PUNTURE D’INSETTO

Distinguendo le punture d’insetto, è possibile intervenire nella maniera più opportuna, ecco perchè vi consigliamo vivamente di fare tesoro di questo articolo.

 

In questa calda stagione, tutti indossiamo indumenti corti, camminiamo molto più tempo a piedi scalzi, e di conseguenza siamo meno ‘protetti’. Ecco perché siamo ‘assaliti’ da punture di insetti, e magari non sappiamo neanche quale insetto ci abbia punti.


L’errore che spesso commettiamo, è quello di sottovalutare la puntura, non sapendo di cosa si tratti. Ecco perchè è molto utile sapere di quali insetti si tratti:

Come distinguere le diverse punture e come comportarsi.

 

1. Zanzara: La puntura di zanzara si presenta come una piccola bolla sottocutanea arrossata, il prurito sarà localizzato nel punto del rossore.  Non è necessaria una vera e propria precauzione, per alleviare il prurito è sufficiente utilizzare una crema lenitiva, o una apposita per puntura di zanzara. Se dovessero però, presentarsi sintomi come febbre o ghiandole gonfie, si consiglia di contattare un medico.

2. Pulce: Successivamente al morso di pulce, è possibile che si presentino eruzione cutanee, prurito localizzato e gonfiore. Se il prurito dovesse essere eccessivo, è consigliato assumere un antistaminico.

3. Ape: La puntura di ape si avverte immediatamente, inizialmente si avverte del dolore, poi prurito. Capire che si tratti di una puntura di ape è semplice, in quanto il pungiglione o l’animale rimangono nella nostra pelle. È importante rimuovere il pungiglione utilizzando una pinzetta. La puntura non ha bisogno di particolari cure, se però dovessero presentarsi sintomi come: nausea, vomito, febbre o difficoltà respiratorie, è consigliato recarsi da un medico.

4. Zecca: La puntura di zecca, è quella più difficoltosa da individuare ma anche quella più pericolosa, a differenza degli altri insetti non si avverte alcun dolore o prurito. Se individuate una zecca nel vostro corpo, è necessario estrarre l’animale con l’utilizzo di pinzette, ma se non siete pratici, si consiglia di recarvi in farmacia o da un dottore. A seguito del morso, contattare il proprio medico che probabilmente vi prescriverà la cura antibiotica.

5. Formica: Alcune razze di formiche, attaccano l’uomo iniettando del veleno: la puntura si presenta come un’eruzione bianca poco dolorosa. Nel caso in cui il dolore dovesse persistere, è consigliato utilizzare una crema a base di cortisone.

6. Cimici del letto: Questi insetti, non provocano alcuna malattia, ma in caso di reazione allergica, i sintomi possono diventare molto fastidiosi. I sintomi di questa puntura sono riconoscibili, il prurito si manifesta al mattino e si concentra sulla schiena e sul ventre. Se il prurito dovesse diventare maggiore, è consigliato contattare un medico.

È molto importante conoscere e distinguere le punture d’insetto, se questo articolo ti è stato utile, CONDIVIDILO con gli amici!




ECCO COSA ACCADE AL VOSTRO CORPO QUANDO FATE UN BAGNO AL MARE, IMPRESSIONANTE!

Non tutti conoscono le proprietà benefiche dell’acqua di mare, molti problemi di salute possono essere risolti con l’aiuto dell’acqua di mare.

L’acqua di mare è sempre stata oggetto di studio, sin dai tempi antichi, ed è da subito emerso che abbia svariate proprietà benefiche per il corpo. Da recenti studi, è stato dimostrato che l’acqua marina è efficace nella lotta a una serie di malattie, e non tutti sono a conoscenza di ciò: in questo articolo vi spiegheremo queste proprietà benefiche.

Il mare è ricco di zinco, iodio, potassio e microelementi, e questo gli permette di essere un eccellente “medicinale” per le malattie della pelle. Elimina anche il prurito alla testa di chi tende ad avere la forfora, contrastandola in maniera ottimale.


Andando in spiaggia, respirando la brezza marina, e facendo il bagno in acqua, allevieremo problemi respiratori legati ad asma, tosse e catarro accumulato, il mare è infatti un ‘aiutante’ dei polmoni.

Il contatto con l’acqua marina, allevia dolori legati ad artrite e artrosi, inoltre è molto utile per quelle persone che sono spesso tese o ansiose, questo perché grazie al suo alto contenuto di magnesio, è un calmante straordinario.

È stato dimostrato che chi soffre di insonnia, quando si reca al mare per una giornata intera, ne gioverà, potendo dormire profondamente con semplicità. Il ‘mix’ di brezza marina, contatto con acqua e il suono delle onde, aiuta a riposare bene una volta a letto.

E voi, conoscevate queste proprietà benefiche del mare?

Se hai trovato interessante questo articolo, CONDIVIDILO!




7 PROPRIETÀ SCONOSCIUTE DELL’ANGURIA

Durante questa stagione calda, A tutti piace l’anguria,  Ma pochi sanno che oltre al suo piacevole gusto ci sono molte altre fantastiche ragioni per mangiarne a volontà Ecco di seguito le sette proprietà dell’anguria che apportano beneficio al nostro organismo.

1) Migliora la circolazione. Mangiandone molta migliorerete il vostro benessere cardiovascolare.

2) Dà conforto al vostro stomaco. Se avete bruciore di stomaco mangiate qualche pezzo di anguria masticando piano!

3) Abbassa la pressione. Grazie alle sue proprietà sembra che riesca ad abbassare la pressione sanguigna.


4) Riduce l’indolenzimento dei muscoli. Dopo l’attività fisica o uno sforzo mangiare cocomero può essere di aiuto. Gli studiosi ritengono che il merito sia dell’amminoacido L-citrullina in esso contenuto.

5) Aiuta con i calcoli renali. Fare un tè tenendo in infusione i semi di anguria spaccati può aiutare con il trattamento dei calcoli renali.

6) Aiuta la pelle. Non solo l’alto contenuto di acqua, ma anche la vitamina A contenuta nel cocomero è di grande aiuto per la pelle.

7) Cura la costipazione. La grande quantità di liquidi e fibre contenuti nell’anguria sono molto utili se avete problemi ad andare al bagno.

Se questo articolo ti è stato utile, CONDIVIDILO!




ECCO GLI ELEMENTI CHE CAUSANO PROBLEMI ALLA TIROIDE IMPEDENDO LA REGOLARE PERDITA DI PESO

I problemi legati alla tiroide possono provocare svariati disagi, tra questi vi è la difficoltà nel perdere i chili di troppo nonostante si segua una dieta. Inoltre, chi ha problemi alla tiroide, accusa frequenti problemi come ad esempio stanchezza, stitichezza, ritenzione idrica e pelle secca.

Molte volte, il problema è legato all’alimentazione, che influisce negativamente sul regolare funzionamento della tiroide, ecco gli alimenti da evitare:

Glutine: Il glutine è un forte attivatore di malattia autoimmune in persone geneticamente suscettibili. Questo ingrediente provoca una grande quantità di infiammazione nel corpo, e in alcune persone può causare problematiche autoimmuni.


Latticini: possono creare infiammazione nel corpo. Non per tutti sono difficili da digerire e sono una causa comune di sindrome del colon irritabile, gonfiore e reflusso.
Zucchero: in quantità elevate è molto dannoso per la salute. Ha degli effetti distruttivi sul sistema immunitario.

 

Grandi quantità di verdure crucifere crude: cavoli, broccoli, cavolfiori, cavoli, cavolini di Bruxelles e altri. Questi vegetali contengono sostanze chiamate goitrogeni, composti che possono inibire l’assorbimento di iodio dalla tiroide.
Oli di semi industriali: come olio di mais, di girasole, di cartamo, soia, cotone, colza, vinacciolo e olio di riso sono tutti molto ricchi di grassi polinsaturi. È meglio evitarli.

Se questo articolo ti è stato utile, condividilo con gli amici!




PREVENIRE I TUMORI: ECCO COSA FARE

Identificare e prevenire i tumori della pelle è possibile tramite una serie di accorgimenti che riguardano la dimensione, il colore e la forma delle macchie o dei nei.

Per prevenire i tumori, una delle prime regole da seguire, è quella di osservare i nei, questi devono avere una forma simmetrica, non per forza a forma di sfera, ma con forma regxolare. I melanomi invece, hanno forme meno definite, quindi bisogna controllarli con maggiore attenzione.


Un’altra regola, è quella che riguarda i confini. I nei hanno confini ben definiti, mentre i melanomi hanno confini irregolari e poco definiti, in quel caso è consigliato farli controllare.

Altro punto fondamentale, è il colore, non solo per quanto riguarda il neo, ma anche quello del suo confine.

Un neo non pericoloso ha un colore marroncino, mentre un melanoma, solitamente ha colori differenti che toccano due tonalità del colore.

Un altro accorgimento importante, è quello riguardanti le dimensioni, i nei benigni sono solitamente piccoli, circa 4 mm, mentre i melanomi sono molto più grandi.

Bisogna controllare spesso e con attenzione i nei, specialmente nel caso dovessero cambiare forma, colore o dimensione, in questo caso è consigliato far un controllo da uno specialista.

COME PREVENIRE

Quando ci si espone al sole per tempi prolungati, specialmente nelle prime ore del pomeriggio, è consigliato utilizzare una crema solare, in modo tale che ci protegga dai raggi UV. Si consiglia inoltre di evitare le lampade autoabbronzanti, cercando di ridurne il numero.

Anche dopo aver controllato tutti i vostri nei, è sempre consigliato prenotare una visita o un controllo dal dermatologo, in modo da adottare ogni misura di precauzione, soprattutto per una maggiore certezza.

Il dermatologo, sicuramente troverà la cura che farà al caso vostro in caso di melanoma, in modo tale da sconfiggerlo in tempo. Affidandosi ad un esperto, potrete stare sicuri che la vostra pelle e la vostra salute saranno sempre sottoposti alle cure ed ai trattamenti necessari.

 
Se questo articolo ti è stato utile, CONDIVIDILO!