NOEMI, IL FIDANZATO CONFESSA: “L’HO UCCISA IO, IL CORPO È IN UN POZZO

Noemi Durini, la ragazza di 16 anni di Specchia, scomparsa dieci giorni fa, è stata uccisa dal fidanzato 17enne.

Il ragazzo ha confessato l’omicidio nella mattina, e ha portato gli inquirenti nel punto dove ha nascosto il cadavere.
Il corpo della povera ragazza era nascosto tra alcuni massi.
Insieme al ragazzo è indagato anche il padre, che si presume abbia aiutato a nascondere il corpo della giovane I genitori di Noemi, quando hanno saputo della notizia della figlia, hanno avuto un malore.

L’auto di proprietà della famiglia del ragazzo è stata posta sotto sequestro, che continua ad indagare, di certo è che i due fossero sull’auto insieme poche ore prima della scomparsa.


Qualche tempo fa, la madre di Noemi aveva segnalato alla magistratura minorile che il ragazzo aveva comportamenti violenti, e questo ha creato molti diverbi tra le due famiglie.

In un frame di un video amatoriale, si vede il ragazzo di Noemi che in un momento di rabbia, spacca il vetro di un’auto parcheggiata nei pressi di un Bar. L’auto appartiene ad un giovane con il quale il ragazzo di Noemi ha avuto un acceso litigio.





Guarda anche: