SOFFOCA LA FIGLIA E LA BUTTA IN UN FIUME – SI GIUSTIFICA: ERA POSSEDUTA.

Accompagna la figlia al parco, la uccide e dopo aver nascosto il corpo, inscena un rapimento.

Melbourne, Australia, mentre erano al parco giochi, Sofina Nikat ha soffocato la propria figlia e gettato il corpo in un fiume.
Ha poi denunciato la scomparsa della piccola alla polizia.

Sofia, di 24 anni è stata a lungo interrogata dagli agenti, ha inizialmente dichiarato che un uomo ha rapito la sua bimba strappandola dalla carrozzina, gli agenti non hanno creduto molto a questa versione, fin quando lei ha confessato tutto, ha detto di esser stata lei a soffocare ed uccidere la sua bimba di 15 mesi.


La ragazza ha dichiarato di aver ucciso la propria bimba perché pensava fosse posseduta dal demonio, e sparava che la bimba venisse liberata tramite la morte.

Adesso la donna è accusata di omicidio, ma è stata dichiarata incapace di intendere e di volere nel momento in cui ha ucciso la figlia.

La difesa ha dichiarato che la separazione e il parto, hanno inciso sullo stato mentale della ragazza. Secondo alcuni familiari la giovane si rivolgeva spesso alla piccola con frasi come :“Perché dovevi nascere e perché dovevi rendere la mia vita così miserabile?“.




PICCHIA I GENITORI ANZIANI E DISABILI: ARRESTATO 28ENNE.

Da svariati giorni il giovane aggrediva i genitori, i quali non avevano il coraggio di denunciare

Da parecchio tempo, marito e moglie di 62 e 59 anni di Roma, venivano picchiati dal figlio di 28 anni allo scopo di prendere i loro soldi.
Marito e moglie, oltre ad essere anziani, sono disabili, il padre soffre di problemi respiratori, mentre la donna ha difficoltà di deambulazione.
Il ragazzo ha aggredito innumerevoli volte il padre e la madre, fino a pochi giorni fa i due erano rimasti in silenzio, perché non volevano denunciare il figlio.


Qualche giorno fa l’ennesima lite, il giovane ha chiesto loro dei soldi dicendo di volerli usare per aggiustare il telefono di casa. Al rifiuto del padre, il giovane ha minacciato i due con un coltello da cucina, questo li ha però portati allo stremo, convincendoli definitivamente a denunciare ai Carabinieri i pestaggi del figlio.
I due genitori, al momento della denuncia portavano ancora i segni dell’ultimo pestaggio, e sono stati portati all’Ospedale San Camillo di Roma.
Il ragazzo si trova adesso in carcere a Regina Coeli, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e minacce.




CONDUTTORI RAI: CHI SONO E QUANTO GUADAGNO

Ecco quanto guadagnano i conduttori Rai più famosi e tutte le novità del settore.

Conduttori Rai

I conduttori Rai, sono davvero molti, vi siete mai chiesti quanto possano guadagnare?

La più pagata è sicuramente Antonella Clerici, la conduttrice del programma “La Prova Del Cuoco” ha uno stipendio da 3 milioni di euro in soli due anni.

Vediamo più nello specifico gli stipendi dei conduttori Rai:

stipendi

  • Antonella Clerici: 3 milioni di euro in soli due anni (stima effettuata fino al termine del contratto del 31 agosto 2018);
  • Flavio Insinna: 1 milione e 420 mila euro;
  • Lucia Annunziata: 1 milione e 380 mila euro (contratto che parte dal 2016 fino ad arrivare al 2019);
  • Michele Santoro: 2 milioni e 700 mila euro;
  • Piero Angela: 1,8 milioni di euro;
  • Bruno Vespa: 1,8 milioni di euro;
  • Michele Santoro: 2,7 milioni;
  • Michele Guardì: 586.184 euro;
  • Massimo Giletti: 313 mila euro in più oltre i 500 mila euro di paga base.

 


Al secondo posto, in casa Rai troviamo Flavio Insinna, conduttore del programma ‘Affari Tuoi’, il suo stipendio è di ben 1 milione e 420 mila euro.

Successivamente troviamo Lucia Annunziata della trasmissione ‘In Mezz’Ora’, con uno stipendio di 1 milione e 380 mila euro.

Tutti i conduttori Rai sono ben pagati, ma anche gli incassi dei propri programmi sono molto alti.

Endemol per due stagioni di ‘Affari Tuoi’ ha incassato 5,3 milioni e per la quinta edizione di ‘Detto fatto’ ne ha incassati altri 2,96.

Magnolia incassa 5,6 milioni per “L’eredità” e altri 4,8 milioni per la licenza di “Pechino Express” su Rai 2.

Per quanto riguarda il contratto per le riprese aeree, “vale 8 milioni 590 mila e 780 euro per 24 mesi, come anche le varie ditte che si occupano di gestire i distributori di acqua nel centro di produzione per delle cifre pari a 847.600 euro.




“SMS PER I TERREMOTATI?” LA DENUNCIA DEL SINDACO DI AMATRICE

Il sindaco di Amatrice: “Ecco che fine hanno fatto i soldi donati”

 Il giornalista Franco Bechis ha pubblicato un video dove il Sindaco di Amatrice, rivela che fine hanno fatto i soldi donati tramite SMS dagli Italiani.

 

Il Sindaco Pirozzi accusa il governo:“La destinazione di quei fondi è stata decisa da una commissione di saggi che tanto saggi non sono. Io credo che dopo averli usati così bisogna chiedere scusa agli italiani…

 Gli euro raccolti tramite SMS sarebbero circa 33 milioni, ma neanche un euro è arrivato a beneficio delle popolazioni terremotate di Amatrice, Accumoli, Arquata o Pescara del Tronto e degli altri comuni terremotati il 24 agosto 2016.


“Io comunque ho avuto la fortuna”, ci spiega dopo Pirozzi, “di avere tanta solidarietà diretta da parte degli italiani. Però con la gestione di quelle donazioni degli sms si sta dando un messaggio profondamente sbagliato. Perché io penso che tante persone in quelle giornate e quelle settimane intendevano dare un aiuto diretto a quelle persone e a quei paesi che vedevano devastati. Il fatto di non indirizzarli là è devastante, perché poi la gente non crede più a nulla. La destinazione di quei fondi è stata decisa da una commissione di saggi che tanto saggi non sono. Io credo che dopo averli usati così bisogna chiedere scusa agli italiani…”.




HAI SEMPRE USATO QUESTA CREMA MA NON CONOSCI DAVVERO TUTTI I SUOI USI: ECCONE 10

Probabilmente uno dei prodotti che tutti noi, almeno una volta nella nostra vita abbiamo utilizzato, ma quali altri usi può avere questa crema?

Crema per capelli: Non riuscite a far mantenere in piega i capelli? Per evitare l’effetto lucido del gel, e secco delle lacche, applicate un pizzico di crema Nivea sulla punta delle dita. Un ottimo rimedio per separare perfettamente i capelli.

Piedi screpolati:  Per eliminare calli e talloni screpolati, applicate ogni sera prima di andare a dormire della crema sugli inestetismi. Risultati visibili già dal primo giorno.

 


Piedi molto screpolati: Se non dovesse bastare, mischiate una piccola quantità alla crema lenitiva Bepanthenol, massaggiate e indossate le calze per tutta la notte.

Struccante: Per eliminare con facilità il trucco dal viso, applicate una piccola quantità su un dischetto morbido di cotone, lavate accuratamente il viso con acqua calda. Il vostro viso sarà morbido e pulito senza l’utilizzo di alcuno struccante.

Crema anti età: Applicare la crema sul contorno occhi ogni sera prima di andare a dormire, in questo modo preverrete le “zampe di gallina”.

Gomiti e ginocchia secchi:  Applicare più volte al giorno su gomiti e ginocchia secchi, massaggiando fino al completo assorbimento.

Smagliature: Per evitare che la gravidanza lasci le antiestetiche smagliature, applicate sulla zona dei fianchi e del seno una quantità di crema Nivea.

Idratare il viso: Se soffrite di pelle secca o arrossata, probabilmente non utilizzate una crema che idrati il vostro viso. La crema Nivea è perfetta per questi casi, usatela prima di applicare il trucco e di andare a letto.

Labbra screpolate: in inverno un barattolino di crema Nivea non dovrebbe mai mancare nella borsa. Un toccasana per le labbra che si screpolano!

Cuticole: Esistono molte creme adatte per idratare le cuticole, ma se non avete la necessità di acquistare un prodotto specifico, potete utilizzare la crema Nivea.

Scottature solari: Se avete esagerato con il sole in spiaggia, applicando la crema Nivea, avrete un effetto di sollievo immediato.

Scottature: Se vi siete lievemente ustionati, applicate subito la crema Nivea per evitare la comparsa di vesciche.

Trattamento delle dermatiti: in alcuni casi la crema Nivea può essere un aiuto per combattere le dermatiti. Provate ad applicarne un quantità dove serve per vedere se fa anche al caso vostro!

Occhiaie: se volete mascherare le occhiaie dovute dalla stanchezza applicate la crema nivea prima di andare a letto. Vi sveglierete di nuovo luminose e pronte per passare alla pulizia del viso.

Ecco un video che dimostra tutto quello che vi abbiamo appena descritto.

Hai trovato interessante questo articolo? Condividilo con gli amici!




400 EURO AL MESE PER TUTTE LE CASALINGHE

IL REDDITO DI SOSTEGNO PROPOSTO DA “SICILIANI LIBERI”

Il movimento “Siciliani Liberi” ha proposto il “reddito di sostegno”: si tratta di un assegno per casalinghe e lavoratrici part-time.
La proposta è stata mandata avanti dall’ Avv. Roberto La Rosa, candidato governatore in Sicilia. Nasce questa idea perché un milione e 200mila donne risultano disoccupate ma tengono a far sapere che “gestiscono una vera e propria azienda, quella familiare“. Si tratterebbe di un assegno di 400 euro al mese alle casalinghe e 200 euro per le lavoratrici part-time.


Come finanziare il reddito di sostegno

Il movimento “Siciliani Liberi” intende in questo modo valorizzare il valore della donna che dedica il proprio tempo per la cura della casa e della famiglia.
 Il candidato Roberto La Rosa, spiega inoltre l’importanza che potrebbe avere l’introduzione del reddito di sostegno. Questo infatti, oltre a valorizzare il ruolo della donna nella famiglia e nella società, si rivelerebbe importante anche per l’economia.
Per realizzare il progetto sono necessari 400 milioni di euro, una cifra non impossibile da reperire, come spiega Massimo Costa, presidente del movimento: “si trova agevolmente recuperando parte delle risorse tributarie spettanti alla Sicilia (solo per l’Iva 3 miliardi) e attraverso l’emissione della moneta fiscale complementare“.
Riconoscere il loro ruolo sociale con un ‘reddito di sostegno’ non è solo un problema di equità sociale e morale – ha insistito – ma presenta anche importanti effetti benefici dal punto di vista economico“.




COZZE ALLA SALMONELLA: ALLARME IN UN GRANDE ALLEVAMENTO ITALIANO, VIETATO IL CONSUMO

 

C’è il batterio della salmonella nelle cozze vive analizzate dall’Asur presso l’allevamento di Portonovo Cooperativa Fra Pescatori srl, che coltiva molluschi Mytilus Galloprovincialis, e il Comune di Ancona ne ha vietato il consumo umano diretto. Il produttore, dice una nota, è tenuto a ritirare il prodotto già in commercio.
 
Fonte: Il Messaggero




ECCO PERCHÉ NON DOVRESTE MAI METTERE LE GAMBE SUL CRUSCOTTO

Distendere le gambe sul cruscotto, è pericolosissimo

Quando si viaggia, molte persone tendono a sgranchire le gambe sul cruscotto. In pochi pero, sanno che questa pratica è molto pericolosa. A comprenderlo sulla propria pelle, è stata Audra Tatum una donna che aveva spesso l’abitudine di stendere le gambe sul cruscotto.

Audra aveva l’abitudine di poggiare i piedi sul cruscotto dell’auto, nonostante il marito le dicesse di non farlo perché pericolosa, la donna però ignorava le parole del marito.

Un giorno, mentre Audra ed il marito viaggiavano in auto, furono colpiti da un altro veicolo.

“L’airbag è partito e i miei piedi sono schizzati in su finendomi in faccia e rompendomi il naso”, racconta Audra.

I danni non sono però finiti, Audra si è rotta il femore, la caviglia e il braccio. La donna non ha recuperato mai più in maniera completa le funzioni motorie, e non può più svolgere il proprio lavoro a causa dell’incidente.

Adesso cerca di diffondere il più possibile questa notizia, per convincere sempre più persone ad abbandonare questa pericolosa pratica.

NONNO ORCO VIOLENTA LA NIPOTINA E COSTRINGE IL FIGLIO A FARE SESSO CON LUI

L’orrore accaduto in Italia: violenta la nipotina e il figlio adolescente

 

Ha ricevuto una condanna ad 11 anni di reclusione con l’accusa di violenza sessuale nei confronti della nipotina, e in forma più grave del figlio minorenne.

L’episodio che ha dato avvio alle indagini è accaduto nel 2010, quando l’uomo seduto insieme alla nipotina, ha iniziato ad allungare le mani sotto le mutandine della bambina. La piccola, che quell’anno frequentava la scuola elementare, ha raccontato tutto quello che era accaduto ai familiari, che hanno subito denunciato l’accaduto.


Durante le indagini, è emerso che non si trattava di un unico episodio, ma che in due occasioni aveva abusato del figlio adolescente, costringendolo ad avere un rapporto sessuale completo.
Durante il processo tenutosi nel Tribunale di Rovigo, sono state ascoltate varie testimonianze, compresa quella del figlio, che ha deciso non non costituirsi parte civile contro il padre, a differenza dei familiari della nipotina che hanno chiesto un risarcimento immediato di 20mila euro, per una successiva quantificazione dell’ammontare del risarcimento.
L’uomo è stato condannato ad 11 anni di reclusione e dichiarato decaduto dalla patria potestà.




IL RIMEDIO PERFETTO PER I PROBLEMI DELLA PELLE CHE TUTTI ABBIAMO IN CASA

Prendersi cura della propria pelle è molto importante, per farlo è spesso necessario acquistare prodotti costosi.

In questo articolo vi parleremo di un ingrediente molto utilizzato in questo campo, e con tante proprietà spesso sconosciute: il miele.

Tutti in casa nostra abbiamo un barattolo di miele, le sue proprietà sono molte: antibatteriche, idratanti, calmanti e tonificanti.

1. Per una pelle pulita e priva di imperfezioni.

Opzione 1: per attenuare la produzione di sebo sul viso applicare una maschera di miele e cannella mischiati in uguale quantità. Lasciate agire per 10 minuti e poi risciacquate.

Opzione 2: unite un cucchiaio di miele al succo di mezzo limone. Applicate sul viso pulito e risciacquate dopo 20 minuti di posa. Ripetendo questo trattamento almeno una volta a settimana noterete che i pori si restringeranno e al contempo la pelle risulterà più idratata e chiara.

2. Per schiarire la pelle del viso e attenuare le occhiaie

Ricetta 1: unite in una ciotola 1 cucchiaio di succo di limone, 1 cucchiaio di yogurt naturale e 1 cucchiaio di miele. Lasciate agire per 20 minuti prima di risciacquare e ripetete 2 volte a settimana.

Ricetta 2: se il vostro problema sono le occhiaie, provate con un mix di miele (1 cucchiaino), 1 cucchiaino di cetriolo schiacciato e 1 cucchiaio di patata cruda triturata. Applicate sulla zona interessata e lasciate che agisca per 10 minuti.

3. Per una pelle radiosa.

 

Questa maschera idratante si ottiene unendo miele e latte in uguali quantità (2 cucchiaini per ciascun ingrediente). Ottima per rendere la pelle più morbida ed elastica e per combattere la comparsa delle rughe.

Oppure potete unire un cucchiaino di miele e uno di succo di aloe vera. In questo modo otterrete una maschera adatta a tutti i tipi di pelle.

4. Un peeling naturale.

Per avere fare un trattamento facciale naturale, potete provare il peeling a base di miele e fiocchi di avena: massaggiate per un po’ la pelle e poi risciacquate. Otterrete un effetto esfoliato ma idratato fantastico.

5. Per delle labbra morbide e seducenti.

Per le vostre labbra, potete fare un leggero scrub composto da miele, olio di oliva e zucchero, un cucchiaino per ognuno. Dopo averlo applicato alle labbra, avrete degli ottimi risultati.

6. Per la cura dei capelli.

Per idratare i capelli vi proponiamo tre opzioni:

Opzione 1. Maschera al miele e tuorlo d’uovo: applicare sui capelli puliti e lasciare in posa per almeno 30 minuti.

Opzione 2. Per capelli lucidi mischiate due parti di miele a una parte di olio di oliva: applicate e lasciate in posa per almeno 30 minuti.

Opzione 3. Maschera a base di banana: prendete due banane mature e schiacciatele, poi unite 2 cucchiaini di miele e 2 cucchiaini di olio di cocco. Con questo trattamento naturale

7. Per le macchie della pelle e le cicatrici.


Per attenuare i segni da acne o cicatrice, vi consigliamo una maschera quotidiana a base di miele, yogurt, succo di limone e fiocchi di avena da lasciare in posa per 5-10 minuti. Le cicatrici possono essere “trattate” anche solo con il miele: lasciatelo agire tutta la notte sulla parte interessata.

8. Per una depilazione delicata.

Se questo articolo ti è stato utile, CONDIVIDILO!